CENTRO REIKI USUI PRIMO LIVELLO

 

 

 

 

 

 

Home

 Reiki Tradizionale

Che Cos'è

Mikao Usui

Lorenzo Cella

Lignaggio Reiki

I Cinque Principi

Ideogramma

Primo Livello

Secondo Livello

Terzo Livello

Livello Master

komyo Reiki

Gendai Reiki

Japanese Reiki

Karuna Reiki

Verso Ritsumei

Chi Kung

Zen Shiatsu

Galleria Immagini

Calendario

Contatti

Reiki in A.N.D.O.S.

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


GUARDA IL VIDEO


 

lorenzo cella reiki

 

 


INTRODUZIONE


 

Il Primo Livello Reiki, ha la durata di 2 giorni, viene praticato in un ambiente tranquillo, solitamente  un centro o  una palestra.
Durante questi 2 giorni l’ Insegnante/Master spiega che cos’è Reiki, quali sono le sue origini, che vantaggi  porta, su chi e come lo si può utilizzare.
L’allievo per essere “attivato” a Reiki ha bisogno di 4 armonizzazioni o Reiju (in Giapponese).
Le armonizzazioni,  vengono date dal Master due il primo giorno e due il secondo giorno, è importante sottolineare l’ importanza delle 4 armonizzazioni e dei 2 giorni di corso, in quanto ci sono dei Master che danno Reiki in una giornata, con 1 o 2 armonizzazioni. Con questo non vogliamo  criticare l’ operato degli altri, ma secondo noi è veramente limitativo dare Reiki in questi criteri.
Ma che cosa sono le armonizzazioni e come agiscono nel corpo umano?
Per darvi un idea  chiara userò delle nozioni di Medicina Tradizionale Cinese, che anche se con Reiki non centrano nulla, ci sono di grande aiuto per capire che cos’è l’ energia, come fluisce nel nostro corpo e qual è il rapporto che unisce il corpo fisico a quello energetico.

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, dodici sono i meridiani che circolano attraverso il corpo umano, sei di tipo Yin (in Cinese negativo) che circolano nella parte anteriore del corpo e sei di tipo Yang, (in Cinese positivo) che circolano nella parte posteriore.
Il ki circola nei canali Du Mai (in Cinese “di regolazione”) e Ren Mai (in Cinese “di concezione”).
Il canale Ren Mai controlla i sei Meridiani Yin mentre il canale Du Mai controlla i sei meridiani Yang. A loro volta i meridiani sono collegati a dei precisi organi e ne regolano l’ equilibrio energetico.

 

PRIMO LIVELLO REIKI
 

 

Espresso in un punto di vista anatomico il canale Du comprende la spina dorsale, le ghiandole surrenali, l’ ipotalamo e l’ epifisi, cioè i principali centri che controllano le funzioni dell’ intestino e degli ormoni. Mentre lungo il canale Ren si trovano la tiroide, il timo il pancreas, il plesso celiaco e le gonadi, cioè gli organi principali del sistema nervoso.

 

REIKI

 

L’ equilibrio olistico (per usare un termine coniato nel 1970 da Artur Koestler) che si estende dal livello delle cellule a quello dello spirito, nell’ essere umano è dato dall’ equilibrio della quantità di energia che attraversa i canali energetici e i meridiani.

Dobbiamo tenere in considerazione che se le persone non vivono in armonia con se stesse e con le fasi della natura l’ energia nei canali  Du e Ren non circola in maniera regolare..
Questa irregolarità energetica, che si crea nei canali principali e nei meridiani, viene chiamata: blocco del ki. Provate ad immaginare un tubo dentro al quale scorre l’ acqua, se all’ interno di questo tubo ci sono dei blocchi, l’ intero flusso  viene ridotto e le zone che necessitano di acqua, ne usufruiranno in una portata insufficiente o limitata.

 

I miei anni di pratica e di studi mi hanno portato a credere che durante le armonizzazioni Reiki, i canali vengano liberati e purificati,da questi blocchi di ki, in effetti la maggior parte delle persone che ho attivato a Reiki e che lo pratica con regolarità, riscontra in essi un miglioramento globale.

 

Ma questo non è l’unico tipo di cambiamento che riceve il nostro corpo, dopo il Primo Livello la persona è subito in grado di irradiare Energia dalle mani, principalmente dalle punte delle dita e dal centro del palmo, nel quale si trova un chakra secondario, in M.T.C. chiamato con il nome di Lao Gong.
Ma come è possibile questo? In precedenza ho parlato dei canali energetici e dei meridiani, ora andiamo a conoscere i chakra, capendo cosa sono e a che cosa servono.

Chakra deriva dal sanscritto e significa, ruota o vortice, secondo la cultura Indiana il nostro corpo ne ha sette di principali. I sette chakra sono posizionati lungo i canali energetici Du Mai e Ren Mai e sono direttamente collegati con essi (vedi secondo livello).


Tramite i chakra l’ uomo e la donna (se ben in maniera diversa) assorbono l’energia dell’ universo e della terra costantemente.
Secondo la mia sensibilità, durate le attivazioni di Primo Livello i chakra vengono armonizzati e riequilibrati. Consentendo all' energia di Reiki di fluire liberamente. Per spiegare il come tutto questo sia possibile, credo potremmo semplicemente definirlo come la "magia del Reiki".

 

 


REIKI TRADIZIONALE GIAPPONESE

USUI SHIKI RYOHO

PRIMO LIVELLO (SHODEN 初伝),


 

 

Il Primo Livello, Usui Shiki Ryoho  è da noi considerato come il  più vicino agli insegnamenti tradizionali di Mikao Usui, in quanto  ci è stato tramandato dal  Maestro Hyakuten Inamoto e dal Maestro Hyroshy Doi.

Hyakuten Inamoto è un Reverendo Giapponese, vive in Giappone, ed è Buddista.
Il Reverendo Inamoto e in possesso di uno stile di Reiki che (a differenza dell’ occidentale, il più diffuso) non ha mai lasciato il Giappone, e non ha mai subito variazioni da parte di altri Master: Inamoto, tramanda il Komyo Reiki Kai :REIKI DELLA LUCE

Hiroshi Doi Insegnante Reiki Giapponese ha studiato all'interno della Gakkai (scuola fondata dal Fondatore del Reiki il Maestro Mikao Usui).Insegna uno stile Reiki da lui definito Gendai Reiki Ho: METODO REIKI ADATTO AL NOSTRO TEMPO.

 

E’ importante tenere in considerazione che i nostri corsi sono qualcosa di unico inquanto integrano la tradizione di queste due Grandi Scuole.

Secondo la mia sensibilità, da quando sono stato "attivato" al Reiki Tradizionale Giapponese, il mio flusso energetico e la mia sensibilità sono notevolmente migliorati.

 

 Il corso di Primo Livello Reiki dura due giorni, ora andiamo brevemente a vedere che cosa si tratta in questi due giorni:

La giornata si apre con le presentazioni, successivamente ci saranno delle introduzioni scientifiche su che cos’è l’ Energia Vitale  con degli esempi fisici a dimostrazione che essa è parte del nostro corpo.
Successivamente si parlerà di che cos’è  Reiki, verrà spiegato il termine e la simbologia Giapponese. Verrà trattata la storia di Mikao Usui o meglio le due storie delle quali oggi siamo a conoscenza, verificandole con effettivi riscontri storici e capendo perché e chi ha  inventato una seconda versione.

Ma andiamo a vedere le caratteristiche, gli utilizzi, le tecniche e alcune meditazioni Reiki che vengono insegnate durante il corso:

 

 

CARATTERISTICHE DEL REIKI

 

Una volta che sei stato iniziato al Reiki, questo sarà tuo per sempre

Non serve uno speciale addestramento

L’energia Reiki fluisce da sola (non puoi dirigerla o manipolarla)

Non serve concentrazione mentale

Un praticante Reiki non rischia di ricevere negatività (energie) dagli altri

Il Reiki è compatibile con altri metodi di guarigione fisica e spirituale

Il Reiki può funzionare su tutti gli esseri (umani, animali e piante) e lavora su tutti i livelli: fisico, mentale , emozionale e spirituale

Il Reiki non è una religioneL’efficienza del Reiki è immediata ed evidente

Il Reiki aiuta e guida a sviluppare la tua crescita spirituale

Il Reiki funziona più efficacemente se lo si utilizza costantemente

 

 

 

UTILIZZI DEL REIKI

 

Reiki può essere dato:

a noi stessi

alle altre persone

a tutti gli animali e gli esseri viventi

a piante e fiori

ad alimenti e bevande (per purificarle e caricarle)

alle medicine (per diminuirne gli effetti collaterali)

a stanze (luoghi), così da pulire l’energia negativa

a tutto intorno a te

 

L' AUTOTRATTAMENTO

 

L’ auto trattamento è il trattamento che facciamo a noi stessi, prevede dodici posizioni standard nelle quali, appoggiare le mani e lasciar fluire Reiki. E’ di grande importanza, perchè  aiuta a mantenere i canali liberi da ristagni di ki, oltre a prevenire squilibri energetici.

 

 

IL TRATTAMENTO SUGLI ALTRI

 

Il trattamento sugli altri è un trattamento molto importante, noi come Operatori Reiki appoggiamo delicatamente le mani nel corpo del nostro ricevente, mantenendole  tre minuti circa, per ognuna  delle dodici posizioni prestabilite, diventando(come verrà insegnato) un canale perfetto per l’ Energia Vitale Universale.

 

 

TRATTAMENTO PER DISTURBI CRONICI

 

Questo tipo di trattamento ci da la possibilità di trattare con ottimi risultati disturbi cronici, quei disturbi che
sembra non voler mai andarsene e anche se spariscono per un breve periodo, solitamente nei cambi di stagione ritornano a farsi sentire.

 

BYOSEN REIKAN HO E HIBIKI

 

Quando si pongono le mani su una parte problematica(disturbo o disfunzione) si percepisce "qualcosa" derivante dal problema. Questo qualcosa viene definito Byosen. Una sensazione di Byosen varia da tipo a tipo (di problema) oppure da stadio a stadio di (disturbo).La sensazione può essere di formicolio, calore, freddo, solletico, vibrazione, movimento o simili.

La sensazione (percezione) nella mano è chiamata Hibiki. Quindi Hibiki è il mezzo tramite il quale l'operatore Reiki percepisce Byosen.

 

SHUDAN REIKI

 

Lo Shudan Reiki  è un trattamento eseguito da più Operatori Reiki, che si alternano nel trattare un ricevente, senza mai fermarsi.

 

 

SHUCHU REIKI

 

Lo Shuchu Reiki è un trattamento eseguito da più Operatori Reiki, che trattano contemporaneamente un unico ricevente. Ci sarà un flusso di energia moltiplicato.

 

 

REIKI MAWASHI

 

Più praticanti Reiki stanno in piedi, in cerchio, tenendosi per mano, con il palmo sinistro rivolto verso l’alto e il palmo destro rivolto verso il basso.

L’energia Reiki circolerà nel cerchio ed il flusso potrà essere avvertito attraverso le mani di ciascuno.

 

 

JAKI KILI JOKA

 

Questo semplice Kata, ha la funzione di ripulire oggetti, come braccialetti, collane, pietre (o qualsiasi altro oggetto che si possa contenere in una mano) da eventuali energie negative.

 

 

JIKO JOKA

 

E' una tecnica di Autopulitura composta da 6 passi, la quale ci consente di assorbire, ricevere distintamente l' energia proveniente dal cielo e dalla terra, per poi dirigerla nella parte superiore mediana e bassa del corpo.

JIKO JOKA ha la funzione di purificarci, ripulirci da energie stagnanti come la tensione nervosa e lo stress per porci in una condizione di pace e armonia.

 

 

 

TRATTAMENTO DEGLI AMBIENTI

 

Questo Kata permette l' utilizzo di Reiki in una zona vasta come la casa, un centro, un locale. Come JAKI KILI JOKA ha la capacità di purificare da eventuali energie negative.

 

 

NENTATSU HO

 

Questo è un metodo tradizionale Reiki per inviare un pensiero o un augurio ad una persona. Si invia un messaggio silenzioso al ricevente per mezzo della vibrazione Reiki, trasmessa mediante le mani. NENTATSU HO ha la funzione di sciogliere, allentare le tensioni e porre fine alle cattive abitudini.

 

 

 


METODI PER ELEVAR LA TUA ENERGIA REIKI


 

Impegnarsi continuamente a coltivare la propria spiritualità (controllo della mente)

Ricevere Reiju (armonizzazioni) il più spesso possibile

Fare giornalmente, per circa 15/30 minuti, una meditazione Gassho appena svegli e prima di andare a dormire.

PRINCIPI REIKI

 

 

Nota: queste tre raccomandazioni arrivano dalla Gakkai (scuola fondata da Usui)

 

 

GASSHO

 

E’ una tecnica tradizionale,significa mani giunte e  permette di elevare la nostra sensibilità.

 

 

MEDITAZIONE ANAPANASATI

 

Questo è un semplice e facile metodo di meditazione buddista, basato sul respiro, per aprire il cuore e liberare la mente.

 

REIKI LOGO
 

cristallo reiki

LA CRISTALLIZZAZIONE DELL' ACQUA DOPO UN TRATTAMENTO REIKI

 

SCUOLA INTERNAZIONALE DI SHIATSU

SCUOLA INTERNAZIONALE DI SHIATSU A SAN DONA' DI PIAVE

 

MEDITAZIONE

CORSO DI DIGITOPRESSIONE

 
facebookcentroreikiusui
SEGUICI SU FACEBOOK
 

karuna reiki

KARUNA REIKI